Cosa siamo

Rilanciare la produzione, rispettare l’ambiente, aumentare i posti di lavoro e creare nuove opportunità, in particolare per i giovani. È intorno a questi 4 temi che nasce la community di Alvearia.
Sì, perché sviluppo, tutela ambientale e occupazione devono poter coesistere e crescere insieme, soprattutto nei territori dove convivono patrimoni paesaggistici e industrie, come in Toscana. Parte da qui Alvearia, da una delle Regioni che ha saputo costruire la sua ricchezza sulla capacità di fare e sulla capacità di conservare.

La nostra community si rivolge a chi crede sia necessario passare da un’economia lineare a un’economia circolare. Cosa vuol dire? Vuol dire passare da un’economia che consuma sempre più risorse naturali, accumulando rifiuti, a un’economia costruita sul riutilizzo, sulla rigenerazione e sul riciclo, per fare diventare i rifiuti una risorsa per la produzione di beni o di energia.

L’economia circolare è un’economia sostenibile ed è qualcosa a cui tutti possono contribuire con scelte e comportamenti responsabili: le persone, le imprese e le istituzioni.

Alvearia, dunque, è una piazza per fare incontrare persone, promuovere progetti, discutere sui temi della tutela ambientale e dell’economia sostenibile.
Alvearia è per un gioco di squadra aperto a tutti. A sostenerla, dalla tribuna, KME, un’azienda italiana leader nel mondo nella lavorazione di rame riciclato, e tifosi d’eccezione come la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.